Il sistema uditivo

L'udito è un sistema estremamente complesso, il primo dei cinque sensi a svilupparsi nel feto e a permettere il contatto con il mondo. L'orecchio capta i suoni, li trasforma in impulsi elettrici trasmettendoli per mezzo di fibre nervose al cervello, dove vengono letti e interpretati. 

Conosciamolo meglio insieme nelle sue tre diverse parti: 

  • Orecchio esterno
    Comprende il padiglione auricolare, quello comunemente chiamato orecchio che ci aiuta a convogliare il suono verso il canale uditivo, e la membrana del timpano. Quando i suoni arrivano alla membrana, questa li traduce in vibrazioni che vengono trasmesse all'orecchio medio. 
  • Orecchio medio 
    Contiene i tre più piccoli ossicini del corpo umano: martello, incudine e staffa.
    I loro movimenti, generati dal timpano, vengono amplificati venti volte e sono indispensabili per trasferire all'orecchio interno tutto ciò che ci circonda, dal singolo suono fino al più ricco scenario ambientale. 
  • Orecchio interno 
    I movimenti della catena ossiculare generano lo spostamento di liquidi presenti all'interno di una piccolissima struttura detta coclea o chiocciola. Tali liquidi hanno la funzione di stimolare le cellule ciliate, capaci di trasformare l'impulso meccanico nel relativo impulso elettrico da trasmettere al cervello.