Inquinamento acustico e calo dell’udito: esiste un legame?

Proteggersi contro i rumori forti è uno dei punti principali per quanto riguarda la prevenzione del calo dell’udito: l’ha confermato di recente l’Organizzazione mondiale della Salute durante la Giornata mondiale dell’udito che si è tenuta lo scorso 3 marzo.

È chiaro però che difendersi dal rumore, soprattutto se si vive in una grande città, non è affatto semplice. Ma quali sono le conseguenze per il nostro udito? A rispondere è il report realizzato grazie all’app Mimi, che ha reso possibile incrociare i dati di oltre 200.000 partecipanti in 50 città del mondo con le statistiche fornite dall'Oms e con i report SINTEF sull'inquinamento acustico.

L’app ha permesso di raccogliere i dati relativi alla qualità dell’udito degli utenti, classificati in base alla provenienza geografica, al sesso e all’età; il risultato? È emerso un chiaro legame tra l’inquinamento acustico e il calo progressivo dell’udito. Sul podio delle città con il maggiore inquinamento acustico troviamo Guangzhou (Cina), Dehli (India) e Il Cairo (Egitto).

Ecco la top 10 delle città più rumorose:

  1. Guangzhou
  2. Delhi
  3. Il Cairo
  4. Mumbai
  5. Istanbul
  6. Pechino
  7. Barcellona
  8. Mexico City
  9. Parigi
  10. Buenos Aires

E l’Italia come se la cava? Pur non trovandosi nei primi 10, Roma rientra nella top 20 precisamente al 20° posto; meglio, ma non troppo, Milano che troviamo invece al 33°.

E le città più silenziose? Il 1° premio va a Zurigo, seguita da Vienna e Oslo. In particolare i residenti di Vienna, in proporzione alla loro età, sono quelli con la minor perdita della capacità uditiva.

Lo studio insomma ha confermato il legame tra l'inquinamento acustico e il calo dell'udito già emerso da altri studi comparativi; questo però non ha scoraggiato la Mimi Hearing Technologies dal darci alcuni consigli da tenere a mente per difendere il nostro orecchio: eccoli qui.

7 consigli per proteggere il nostro udito

  1. Non usate i cotton fioc per pulire le orecchie: meglio una sempice salvietta
  2. Usate i tappi per le orecchie in contesti rumorosi come concerti, feste e cantieri
  3. Praticate la meditazione: aiuta a prevenire il calo dell’udito, oltre a ridurre lo stress
  4. Tenete il volume delle vostre cuffie al 60%
  5. Meglio evitare di conversare al telefono e guardare la TV contemporaneamente
  6. Usate delle cuffie in grado di ridurre i rumori ambientali
  7. Indossate una protezione mentre usate strumenti particolarmente rumorosi come martelli o frullatori

Chi volesse scaricare l’app e fare il test dell’udito della Mimi Hearing Technologies può farlo qui→

 

Kit per pulire l’apparecchio acustico: offerta speciale

Non lasciare invecchiare il tuo apparecchio acustico! Con il nostro kit di pulizia il tuo apparecchio acustico sarà protetto ogni giorno dall’azione di agenti esterni come sbalzi di temperatura, umidità e sudore.


Approfitta dello sconto del 25% e ottieni il nostro kit al prezzo speciale di 79€!

 

L’offerta comprende:

UDICLEAN

Salviette detergenti

Le salviette detergenti sono progettate per la pulizia tutti i tipi di apparecchi acustici. Svolgono un’azione antibatterica e antimicrobica e sono efficaci contro sporco e cerume.

 

UDIDRY

Pastiglie disidratanti

Le pastiglie disidratanti limitano l'insorgere di problemi legati all'azione degli agenti esterni. Basta inserire una pastiglia nell’apposito contenitore PERFECT DRY e lasciarla agire tutta la notte, avendo cura di aprire lo sportellino delle batterie dell’apparecchio acustico: Il giorno seguente sarà completamente asciutto e privo di umidità.

 

PERFECT DRY

Contenitore

È il contenitore in cui inserire la pastiglia disidratante per rimuovere dall'apparecchio l'eventuale condensa interna.

 

Ti aspettiamo nei nostri centri!

Controllo gratuito dell'udito per tutte le donne al Cisl di Frosinone

In occasione della Festa della donna, Udisens invita tutte le donne a una giornata di prevenzione gratuita che si terrà presso il Cisl di Frosinone, dove i nostri tecnici audioprotesisti offriranno un controllo dell’udito completo e gratuito. Sentire è un piacere della vita: non rinunciarci.

Buona Festa della donna da Udisens!

Quando

Mercoledì 8 marzo
Dalle 15.30 alle 18.30
 

Dove

Cisl – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori
Via Marco Tullio Cicerone 70 - Frosinone
 

Prenotazioni

Per prenotare il tuo controllo gratuito dell'udito telefona al 0775 872075.

Giornata Mondiale dell’Udito: proteggiamo le nostre orecchie

Come ogni anno, il 3 marzo ricorre la Giornata Mondiale dell’Udito promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per sensibilizzare l'opinione pubblica sui problemi e i disturbi dell'udito.

Il tema della Giornata sarà “Agire sulla perdita di udito – Un investimento sul suono”, un modo per sottolineare la necessità di agire contro i disturbi uditivi che secondo l’OMS colpiscono circa il 5% della popolazione mondiale, ovvero quasi 360 milioni di persone: una cifra che ha enormi ripercussioni non solo sull’economia (si stima che i costi dei problemi di udito trascurati superi i 21 miliardi di euro all’anno in Italia
e i 178 miliardi di euro nell’Unione Europea) ma anche sulla qualità della vita delle persone, con tutte le conseguenze che ne derivano in termini di difficoltà di comunicazione, apprendimento e calo di produttività sul lavoro. Da non sottovalutare
è inoltre la maggiore probabilità di andare incontro a un declino cognitivo precoce.

Prevenire l’ipoacusia e il calo dell’udito: alcuni consigli

Per proteggere la salute del nostro orecchio rimangono sempre valide alcune semplici regole da tenere bene a mente:

  • Praticare attività fisica in modo da migliorare il flusso sanguigno che arriva alle orecchie
  • Eliminare il fumo
  • Evitare di sottoporre l’udito a rumori troppo forti e prolungati
  • Usare correttamente cuffie e auricolari (a tal proposito, ricordare la regola del 60:
    non superare i 60 decibel per più di 60 minuti al giorno)
  • Sottoporsi a un controllo dell’udito almeno 1 volta l’anno

È passato troppo tempo dal tuo ultimo controllo dell’udito? Non aspettare:
prenota subito una visita con un nostro audioprotesista.

La forma del suono

Ti sei mai chiesto che forma abbia un suono? Certo, può sembrare una contraddizione, ma i suoni non sono davvero invisibili perché quando questi si propagano nell’aria, qualcosa accade.

La tecnica che dà forma ai suoni: la Schlieren flow visualization

Ma è davvero possibile rendere quel “qualcosa” tangibile? Qualcuno in effetti ci è riuscito: il merito va alla Schlieren flow visualization, una tecnica che permette di catturare i cambiamenti di densità dell’aria nel momento in cui i suoni si propagano attraverso di essa. Il tutto grazie a una serie di specchi parabolici con una fonte di luce nel mezzo, che riflettono e divergono l’onda sonora: è così che l’obiettivo della videocamera diventa in grado di catturala e di dare una forma visibile al suono.
In questo modo, ad esempio, è possibile osservare cosa succede quando battiamo le mani.

Sei curioso di vedere la forma dei suoni? Allora mettiti comodo e goditi questo video.