La forma del suono

Ti sei mai chiesto che forma abbia un suono? Certo, può sembrare una contraddizione, ma i suoni non sono davvero invisibili perché quando questi si propagano nell’aria, qualcosa accade.

La tecnica che dà forma ai suoni: la Schlieren flow visualization

Ma è davvero possibile rendere quel “qualcosa” tangibile? Qualcuno in effetti ci è riuscito: il merito va alla Schlieren flow visualization, una tecnica che permette di catturare i cambiamenti di densità dell’aria nel momento in cui i suoni si propagano attraverso di essa. Il tutto grazie a una serie di specchi parabolici con una fonte di luce nel mezzo, che riflettono e divergono l’onda sonora: è così che l’obiettivo della videocamera diventa in grado di catturala e di dare una forma visibile al suono.
In questo modo, ad esempio, è possibile osservare cosa succede quando battiamo le mani.

Sei curioso di vedere la forma dei suoni? Allora mettiti comodo e goditi questo video.

Togliere il cerume: i consigli dagli Stati Uniti

Pulire le orecchie dal cerume è una procedura delicata che richiede la giusta attenzione: gli esperti dell'American Academy of Otolaryngology – Head and Neck Surgery Foundation hanno pubblicato sulle pagine della rivista Otolaryngology Head and Neck Surgery alcuni aggiornamenti utili per ridurre al minimo i rischi di danni alle nostre orecchie.

Seth Schwartz, una delle firme dell’articolo, ci spiega il perché delle nuove linee guida:

“Questo aggiornamento è importante non solo perché mette a disposizione dei medici le procedure più adatte per gestire l'accumulo di cerume ma anche perché ricorda chiaramente ai pazienti che la salute delle orecchie parte da loro e che ci sono molte cose che dovrebbero fare e molte che dovrebbero smettere subito di fare per prevenire danni alle loro orecchie”.

Pulire le orecchie dal cerume: i consigli degli esperti

Il cerume è una sostanza naturale che protegge e lubrifica il condotto uditivo esterno, evitando l’ingresso di sporcizia nell’orecchio. Di solito viene espulso ma occasionalmente può provocare delle ostruzioni. Usare cotton fioc o candele può peggiorare la situazione perché questi potrebbero spingere il cerume nel condotto uditivo, verso il timpano.

Ecco i suggerimenti che gli esperti hanno elencato per ridurre ogni rischio di danni alle nostre orecchie:

  1. Evitare di pulire troppo le orecchie: una pulizia maldestra può causare accumuli di cerume e provocare infezioni
     
  2. Non pulire le orecchie con oggetti di dimensioni troppo ridotte
     
  3. Non usare le candele: la loro utilità è ancora messa in dubbio dai medici, inoltre c’è il rischio di scottarsi o di far colare la cera nel condotto uditivo
     
  4. Consultare il medico se si hanno problemi alle orecchie: potrebbero non essere collegati al cerume
     
  5. Evitare le soluzioni fai-da-te

 

 

Orecchie tappate? Ecco le cause più frequenti.

Prima o poi capita a tutti di avere le orecchie tappate: nella maggior parte dei casi
si tratta di un fenomeno passeggero, sicuramente fastidioso ma senza conseguenze; altre volte però può trattarsi di un segnale di un disturbo più grave
, perciò è bene non sottovalutare i sintomi e seguirne attentamente l’evoluzione.
Vediamo innanzitutto di capire quali sono i fattori che contribuiscono a tappare le nostre orecchie.

Perché le orecchie si tappano?

Le cause sono molto variabili. Eccone alcune tra quelle più comuni:

  • Acqua

Dopo un bagno al mare o in piscina non è raro avvertire suoni ovattati. L’acqua infatti imbeve il cerume che, gonfiandosi, crea delle ostruzioni.

  • Cambio di pressione o altitudine

Il cambiamento della pressione quando si viaggia in aereo, e in generale il cambiamento di quota quando si va in montagna o in collina, sono fattori che contribuiscono a tappare le orecchie.

  • Otite

Ovvero il processo infiammatorio che compare in seguito a un raffreddore o a un’infezione delle vie respiratorie: in questo caso il muco può ostruire l’orecchio medio e rendere ovattata la percezione dei suoni.

  • Rumori forti

Quando si sottopone l’orecchio a rumori forti e prolungati non è raro che si verifichi un calo temporaneo dell’udito: i suoni sembrano ovattati e si può percepire un lieve ronzio.
Di solito il fastidio sparisce dopo alcune ore.

Cosa fare in caso di orecchie tappate?

Per decidere come intervenire occorre innanzitutto individuare la causa che ha provocato l’ostruzione all’orecchio. I rimedi vanno dalle semplici sostanze emollienti in gocce
ai decongestionanti orali e spray, questi ultimi molto utili soprattutto in caso di ostruzioni alle vie nasali.

Nei casi di cambio di pressione atmosferica o di altitudine può essere sufficiente sbadigliare, deglutire oppure masticare una gomma. Un altro rimedio efficace consiste nel tapparsi il naso, chiudere la bocca ed espirare con forza.

Se il problema persiste è importante non eccedere in rimedi casalinghi e rivolgersi a uno specialista che procederà alla rimozione sicura dell’ostruzione.

Quando la verdura suona: the Vegetable Orchestra

Riuscite a immaginare un’orchestra che suona usando solo verdure fresche di giornata? Ebbene, questa orchestra esiste davvero: si chiama “The Vegetable orchestra” ed è nata a Vienna nel 1998. È composta da 12 elementi che con un lavoro paziente
e rifinito trasforma gli ortaggi in strumenti capaci di dar vita a dei suoni molto particolari.

L’orchestra non ha un solo genere musicale di riferimento, ma sperimenta in modo eclettico passando per la musica europea, il jazz, l’elettronica sperimentale e molti altri generi, dando vita a un universo sonoro dalla cifra stilistica davvero unica.
Al termine dei concerti, alcuni strumenti finiscono in cucina per offrire al pubblico
delle zuppe molto gustose. Ecco un assaggio della loro musica!

Test dell'udito: rispondi al nostro questionario

Ogni giorno il nostro udito è messo a dura prova. Rumori ambientali, musica troppo alta, metodi di pulizia sbagliati: sono molti i fattori che possono contribuire a creare problemi alle nostre orecchie, senza contare il calo naturale dell’udito che sopraggiunge con l’età.  

Come fare allora per proteggere il nostro udito? Come primo passo è bene cercare d’individuare quei piccoli segnali d’allarme che possono dirci qualcosa in più sulla salute del nostro orecchio. Ci pensiamo noi a darti una mano a trovarli: rispondi a questo breve questionario.

2-test-dell-udito-udisens-news.jpg

Questo test dell’udito non ha un valore diagnostico e non sostituisce un controllo dell’udito completo. Se desideri approfondire, prenota una visita gratuita presso uno dei nostri centri specializzati. I nostri audioprotesisti saranno a tua disposizione per rispondere a tutte le tue domande.